Presentazione

La sostenibilità è entrata ormai da anni a far parte dell’agenda di organizzazioni internazionali, consapevoli che solo un impegno comune e a 360 gradi può permettere di modificare l’attuale scenario verso uno più sostenibile e sano per tutta la popolazione mondiale.

Tra le tante iniziative e accordi firmati dalla comunità internazionale ci sono anche gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile che le Nazioni Unite hanno deciso di inserire nella loro Agenda. Sono 17 traguardi disegnati sull’onda del successo del precedente progetto Millennium Development Goals e che i leader di oltre 150 nazioni riuniti a fine 2015 hanno adottato come obiettivi comuni da raggiungere entro il 2030.

Come si legge nel sito ufficiale, tutti gli obiettivi sono interconnessi tra di loro e hanno lo scopo principale di affrontare le sfide globali del mondo moderno, senza lasciare indietro nessuno. Entrati ufficialmente in vigore il 1 gennaio 2016, i 17 obiettivi delle Nazioni Unite hanno già prodotto alcuni risultati degni di nota, ma il report annuale pubblicato nel 2018 mette in luce che, proseguendo al ritmo attuale, molti dei traguardi prefissati non potranno essere raggiunti.

In questo scenario, mi chiedo cosa posso o possiamo fare per dare un contributo; del resto, tutti dovremmo preoccuparci di come viviamo, dell’impatto che abbiamo sull’ambiente che ci circonda e dell’eredità che lasceremo ai nostri figli.

Sono sicuro che molti dei miei comportamenti di oggi sono scorretti, perché sono frutto dell’ignoranza; così, spero di correggere questo mio difetto ricercando e condividendo in questo blog, notizie ed indicazioni che mi aiutino nell’adottare un comportamento più virtuoso, e fare delle scelte più rispettose e lungimiranti.

Nel mio percorso di apprendimento ed autocorrezione, spero di riuscire a persuadervi in senso positivo, perché gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ci riguardano tutti, non interessano solo i governanti; a mio parere, tutti dovrebbero impegnarsi nel mettere in discussione le proprie azioni quotidiane, le proprie credenze, e valutare di modificarle in un’ottica di maggiore sostenibilità e benessere globale.

Luis DeCrow